Cestudis.it | CENTRO STUDI DIFESA SICUREZZA

  • Aumenta dimensione caratteri
  • Dimensione caratteri predefinita
  • Diminuisci dimensione caratteri
Home

Area di Informazione

E-mail Stampa PDF

I Gelsomini non profumano più (Vai all'articolo)

Vicini-Distanti. Riposizionamento americano. Dinamismo anti-iraniano saudita. Avanzata della Turchia. Difficoltà e possibilità dell'Unione Europea (di Mario E. Maiolini) -Lettera diplomatica n. 1044 - Roma, 26 gennaio 2012 (Vai all'articolo)

Dopo la rivoluzione e le proteste si delineano nuovi assetti regionali in Medio Oriente - Lettera diplomatica - Quindicinale n. 1038 - Anno XLII - Roma, 20 giugno 2011 (Vai all'articolo)

Maghreb chiama, Mashrek risponde. Scosse, rivoluzione e allarmi nel mondo arabo - Lettera diplomatica - Quindicinale n. 1033 - Anno XLII - Roma, 14 febbraio 2011 (Vai all'articolo)

La Sicurezza dell'Atlantico a Vladistok di Pietro Fiocchi (Vai all'articolo)

Eurasia Dinamica: Convergenze e Rischi di Pietro Fiocchi (Vai all'articolo)

Lo spazio, epopea del nostro tempo di Pietro Fiocchi (Vai all'articolo)



La guerra degli Italiani sul fronte greco-albanese in Jugoslavia: ricordi e testimonianze di un Bersagliere (1940 - 1942) di Andrea Gariboldi. (Vai alla lezione...)

Iran. Fra Oriente e Occidente: L'Iran oggi di Gianni Rambelli. (Vai alla lezione...)

 

Lezioni pubblicate nel volume II "A Scuola di Pace" del prof. A. Panaino ediz.Mimesis


"Vecchi" confini e "Nuove" repubbliche. Considerazioni sulla recente crisi nel Caucaso Meridionale di Paolo Ognibene. (Vai alla lezione...)

Riflessioni sulla guerra n-dimensionale e proporzionale di Ermanno Calderoni e Livio Garavaldi. (Vai alla lezione...)

Lezioni pubblicate nel volume I "A Scuola di Pace" del prof. A. Panaino ediz.Mimesis


Gli organismi di Sicurezza e le Alleanze nel dopo guerra. Lezione tenuta nei corsi di pace del Professore Antonio Panaino, di Libero Traglia e Valerio Della Corte. Vai alla lezione: (Parte 1) , (Parte 2).


Le premesse della questione del Medio Oriente. Ripercorrere le vicende che hanno infiammato il Medio Oriente dal declino dell’Impero Ottomano fino al secondo dopoguerra è un utile esercizio per una maggiore comprensione degli eventi attuali, di Antonio Ciabattini Leonardi (Vai alla Lezione...)

 

 

L'Unione Europea nella gestione militare delle crisi internazionali (Vai alla Lezione...)

 

 

Disegno di legge di iniziativa del Presidente sull'Ordinamento della Rappresentanza Militare. (Leggi tutto...)


Gli interventi del Presidente in qualità di relatore nella commissione Difesa del Senato...

"Missioni di Pace" si riferisce al disegno di legge n. 1715 "Proroga di partecipazione italiana a missioni internazionali" per il quale il Senatore è stato Relatore in 4 Commissione Difesa del Senato; è stato approvato in sede deliberantedalla Commissione Difesa in data 30 luglio 2009 e divenuto quindi legge n. 108/09 del 3 agosto 2009, G.U. n. 181 del 6 agosto 2009. (Leggi tutto...)

"Operazioni di Pace Internazionali" si riferisce al disegno di legge n. 1334 "Conversione in legge, con modificazioni, del decreto-legge 30 dicembre 2008, n. 209, recante proroga della partecipazione italiana a missioni internazionali" per il quale il Senatore è stato Relatore prima in 4 Commissione Difesa e, una volta finito l'esame in Commissione, in Assemblea del Senato in data 18 febbraio 2009; lo stesso giorno è stato approvato e divenuto legge n. 12/09 del 24 febbraio 2009, G.U. n. 47 del 26 febbraio 2009. Testo coordinato G.U. n. 47 del 26 febbraio 2009. (Leggi tutto...)


L'intervento del presidente alla Conferenza di pace organizzata dal Prof. Sen. Umberto Veronesi...

Agli inizi degli anni 50 del secolo scorso Adenahuer, De Gasperi e Shuman concepirono il Trattato per la costituzione della comunità europea di difesa CED. (Leggi tutto...)


Alcuni pensieri del Presidente...

"Guerra e Riconciliazione in Afghanistan" Gli articoli di Mario Arpino e di Stefano Silvestri sull’Afghanistan pubblicati di recente su questa rivista sollecitano qualche riflessione. Mario Arpino esprime forti perplessità sulla possibilità che la nuova strategia americana possa raggiungere l’obiettivo di un Afghanistan pacificato, unitario e basato su istituzioni democratiche. In alternativa Arpino delinea una soluzione che si limiti alla ricerca della stabilità e della pace, promuovendo - e, se necessario, comprando - la cooptazione dei diversi clan e la loro “impermeabilizzazione” ai talebani e ad Al-Qaeda. (Leggi tutto...)

"Gli Errori per la Nuova Strategia di Difesa Russa" Nel documento sulla nuova dottrina di difesa russa, pubblicato a Mosca, sul sito del Kremlino, firmato dal Presidente Medvedev, nell’elenco delle minacce individuate nei confronti della Russia si legge, non senza qualche sorpresa, che quella più immanente e pericolosa è rappresentata dalla NATO. (Leggi tutto...)

"Riflessioni su Guantanamo" Non è occorso molto tempo per fare ritornare con i piedi per terra tutti coloro che hanno acclamato  con entusiasmo l’atteggiamento diverso, più dialogante, nei confronti del terrorismo estremista islamico predicato dal neo Presidente Obama durante la campagna elettorale. (Leggi tutto...)


La frase "atmosfera da caserma" il cui uso sembra diventato ricorrente in ambiente politici mi induce a formulare alcune considerazioni sull’uso di quei modi dire che, facendo riferimento alla "caserma", intendono indicare un ambiente retrogrado, nel quale non vi è spazio al confronto delle idee, assolutamente non democratico e via dicendo. Oggi appaiono fuor di luogo e offensivi. Fuor di luogo perché l’atmosfera che si respira nelle nostre caserme è assai diversa in termini di apertura al dialogo e soprattutto al rispetto della persona. (Leggi tutto...)


"Quale futuro per la NATO?" Partendo dal contesto di questo quadro di situazione così magistralmente esposto e sintetizzato da JEAN, vorrei introdurre una ipotesi di prospettiva per delineare una linea di sviluppo futuro dell’Alleanza. Nonostante la complessità dei rapporti internazionali appena esposti  non si può non rilevare che già oggi la NATO costituisce in Afganistan (area di maggior delicatezza e sensibilità), il “braccio armato” delle N.U. (Leggi Tutto...)


"Forze armate dell'Onu"Gli Stati sono creature dell'uomo retti e guidati da esseri umani e come tali hanno comportamenti uguali a quelli di coloro che li guidano. Per trovare la strada da percorrere per giungere alla pace sociale internazionale si deve guardare al percorso fatto dalla società umana a partire dalle origini della civiltà, sino ai giorni nostri per giungere all'attuale livello di pace sociale all'interno dei singoli Stati. (Leggi Tutto...)


"Il Riscatto Morale" è la condizione essenziale per vincere il declino che incombe sull'Italia. Tale riscatto deve essere basato sul rispetto dei valori nei quali fermamente credo il Popolo della Libertà. Tali valori rimangono immutabili anche perché costituiscono il retaggio che la nostra società eredita dalla tradizione storico/culturale della civiltà romana, cristiana e rinascimentale. (Leggi Tutto...)


"Una risposta sociale alla Crisi" La crisi finanziaria prima ed economica poi che la società mondiale sta vivendo sul piano globale, ha ormai coinvolto l’intero mondo economico, determinando situazioni di crisi progressivamente diffuse, per altro lasciando ampio margine all’incertezza circa gli sviluppi nel breve periodo e le possibili ipotesi di durata e di inversione di tendenza.(Leggi Tutto...)


"Linee di politica estera. Il futuro della Nato" L'evoluzione della situazione internazionale ha nel tempo determinato una paritetica evoluzione del concetto strategico della NATO al punto che oggi l'Alleanza costituisce in Afghanistan (area di maggior delicatezza e sensibilità internazionale), il “braccio armato” delle N.U. (Leggi tutto...)


"Linee d i politica moderna" Se siamo veramente coscienti della ineluttabilità della globalizzazione. Se siamo sinceri quando affermiamo che la situazione della nostra società, della società italiana è influenzata e condizionata in maniera significativa dagli accadimenti importanti che si verificano... (Leggi tutto...)